Comitato Genitori: il verbale della riunione del 13 Dicembre

Giovedì 13/12/2018, dalle ore 17.30 alle ore 19.00, si è svolta presso l’Aula Magna dell’ITE Melloni l’assemblea del Comitato dei Genitori della scuola stessa, con il seguente Ordine del Giorno:

1. Esame bozza Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF) - Raccolta di stimoli e proposte per il Melloni da parte dei genitori presenti. (Il PTOF verrà approvato dal Consiglio di Istituto entro la fine di dicembre).

2. Esame progetti scolastici per l’anno scolastico 2018/2019.

Sono presenti 16 genitori. Presiede la seduta la Presidente Lucia Mirti, che designa Claudia Zannoni come genitore verbalizzante. E’ presente il Dirigente scolastico Prof. Fasan.

Vengono trattati congiuntamente i punti 1 e 2 dell’ordine del giorno, in quanto interconnessi.

Lucia Mirti dà il benvenuto ai tre genitori neo eletti in consiglio di Istituto (Davide Buscema, Gilda Bertolini e Claudia Zannoni) e comunica di avere ricevuto da parte di diversi genitori l’avviso di essere impossibilitati a partecipare per problemi lavorativi. Premette che la convocazione in giorno lavorativo è dovuta ai tempi ristretti: il Ptof va approvato obbligatoriamente entro il 31 dicembre, per cui il 17 dicembre passerà nel collegio docenti ed il 20 in Consiglio di istituto; inoltre come anticipato nella convocazione, non vi era disponibilità dell’aula magna sabato mattina 14 dicembre. Ringrazia il Dirigente per avere richiesto ai genitori l’espressione del parere sulla bozza del Ptof; i quattro genitori rappresentanti in Consiglio di Istituto hanno ritenuto opportuna una condivisione con il comitato genitori. Infatti il PTOF viene considerato a torto un documento burocratico, mentre in realtà è il principale documento di riferimento per la vita della scuola (dal 2016 di durata triennale, con revisione annuale) e viene sottoscritto dai genitori al momento dell’iscrizione, ma spesso non viene letto e quindi non viene conosciuto nella sua interezza. La presente occasione ha il pregio di circolarizzare a tutti i genitori il documento.

Prende la parola il dirigente, spiegando come il documento presentato sia ancora una bozza, per quanto abbastanza definitiva; la durata triennale è relativamente recente ed ogni anno viene definita la parte progettuale che dà “gambe” al PTOF per ogni anno scolastico. Prega Lucia Mirti di illustrare i progetti in corso per il corrente anno scolastico, presentati su slides (allegate al presente verbale), precisando che, ovviamente, non tutti i progetti presentati verranno realizzati in tutte le classi.

Vengono richiesti approfondimenti sugli stage lavorativi all’estero, presenti da due anni al Melloni (in Spagna ed Irlanda) che valgono come alternanza scuola / lavoro. Si specifica che è stato richiesto recentemente un finanziamento europeo (Progetto PON) per stage estivi, il cui esito si saprà entro la primavera prossima; il dirigente ritiene molto importanti queste esperienza poiché le competenze dei ragazzi si nutrono necessariamente di saperi.

Sulla progettualità “eccellenze”, viene comunicato che domani pomeriggio verrà assegnata la borsa di studio annuale “Amici di Mons. Rossolini”, che premia 6 giovani meritevoli; inoltre il Ministero ha promesso di assegnare € 1.200 per il prossimo anno per le eccellenze scolastiche.

Vengono fornite ampie delucidazioni sui progetti Corda, patente informatica e corso Cambridge (per il biennio). In particolare per le certificazioni linguistiche, si specifica che viene svolta gratuitamente attività pomeridiana di potenziamento delle competenze linguistiche per il conseguimento della certificazione rilasciata da: Cambridge, Alliance Française, Goethe Institut e Cervantes, istituzioni partner per la lingua inglese, francese, tedesca e spagnola. Tale certificazione è relativa ai livelli individuati dal Consiglio d’Europa e riconosciuti in ambito internazionale per la scuola superiore, utile come arricchimento del proprio curriculum vitae. Il dirigente specifica che, essendo la certificazione linguistica un elemento saliente dell’offerta formativa, l’intendimento del prossimo anno scolastico è dare la possibilità di ottenere non solo la certificazione B1 e B2 come attualmente, ma anche il C1 e C2 (livelli più elevati di certificazione). Vengono date informazioni sul progetto Find your way in europe, uno stage, della durata di 3 settimane, potrà avere come destinazione una città in Spagna, Olanda, Portogallo o Finlandia. (E’ prevista una fase di selezione dei candidati), e sugli scambi linguistici con studenti di altre nazionalità.

Per quanto riguarda il progetto “stare bene a scuola”, si fa presente che è attivo il CIC (centro informazione e consulenza) composto esclusivamente da docenti. Per le consulenze psicologiche si rimanda allo sportello di ascolto individuale e su base volontaria, fruibile da tutti gli studenti, ed agli interventi dello psicologo per la gestione di dinamiche di classe, ove richieste dal consiglio di classe.

Un altro elemento qualificante dell’offerta scolastica è l’inclusione: su 1200 studenti sono presenti 12 disabili e circa 50 DSA; il numero (percentualmente limitato) è in aumento negli ultimi anni in tutte le scuole della regione, e peraltro in linea con l’andamento evidenziato dallo stesso Ufficio Scolastico Regionale. E’ presente il Gruppo di lavoro per l’inclusione, un Multilab e progetti specifici.

Sono previsti progetti per lo sviluppo della lingua e delle competenze comunicative per gli stranieri neo – arrivati (le risorse attuali non consentono di fare di più, sebbene vi possano essere estensioni del progetto).

Vengono richieste informazioni sul piano nazionale per la scuola digitale, che prevede l’animatore digitale con momenti formativi anche per le famiglie (sinora non attuati a causa del trasferimento dallo Stato di soli € 1.000 lordi per il progetto). Si apre la discussione sulla necessità, soprattutto per i genitori delle prime classi, di momenti formativi e di conoscenza della piattaforma informatica della scuola; viene proposto di verificare l’interesse da parte dei genitori delle classi prime di un momento formativo / informativo nel prossimo mese di gennaio (coinvolgendo eventualmente anche le famiglie dei ragazzi preiscritti) a cura del comitato genitori (coadiuvato da un tecnico della scuola).

Sulla accoglienza: viene comunicato che alcuni rappresentanti delle ultime classi hanno svolto un incontro con quelli delle classi prime per orientarli sul loro ruolo; si propone per il prossimo anno un incontro con le famiglie delle classi prime che coinvolga anche il comitato genitori, per accogliere ed informare compiutamente sul funzionamento della scuola.

Vengono forniti chiarimenti sui i progetti relativi al Centro sportivo scolastico, e sul progetto sulla sostenibilità ambientale. Inoltre, vengono esposti i contenuti del piano annuale di formazione/aggiornamento docenti su molti ambiti. Il Dirigente chiede di prestare particolare sensibilità, anche come famiglie, a quello sulla sicurezza.

Ultimata l’esposizione dei progetti ed esaurito il confronto tra i presenti, il comitato genitori avanza le seguenti proposte, in parte maturate nel corso del precedente incontro del 27 ottobre, perché vengano valutate per l’inserimento nel PTOF:

• Attività di accoglienza delle famiglie delle nuove classi prime (per il prossimo anno scolastico) coinvolgendo il comitato genitori

• Corsi di informazione /formazione digitale ed informatica (per le famiglie delle classi prime ma aperti a tutti gli interessati) con il coinvolgimento del comitato genitori

• Investimento su Alternanza Scuola Lavoro • Investimento su Inglese e Lingue straniere in genere, organizzando corsi per ottenimento dei livelli B1 e B2 e C1 e C2 (andando oltre il Corso Cambridge come percorso English-oriented).

• Valutare idea di progetto in via sperimentale per RIM “classe 4A interroga classe 4B in lingue straniere pari livello” alla presenza dei docenti in materia.

• Promuovere Mini Erasmus con interscambi con altri paese EU sia per periodi brevi che periodi piu’ strutturati, con gemellaggi di scuole europee.

• Promuovere e sostenere Corsi help desk fatti da ex studenti per studenti in difficoltà, ed in generale corsi di recupero pomeridiani.

• Si propone per il prossimo anno un incontro con le famiglie delle classi prime che coinvolga anche il comitato genitori, per accogliere ed informare compiutamente sul funzionamento della scuola.

• Progettualità sulla “responsabilità sociale d’impresa”, promuovendo la conoscenza della cultura d’impresa e della responsabilità sociale in ambito finanziario ed economico

• Per monitorare e migliorare l’azione didattica e l’offerta formativa generale del Melloni, un “Progetto Qualità” con monitoraggi di informazione sul percorso formativo dei diplomati ad un anno dal diploma, ed altre azioni.

• Possibilità di sottoporre a studenti e / o famiglie questionari ON LINE, anonimi, su base volontaria e con risposte aggregate, per far emergere difficoltà, gradimento, problemi e proposte. Questionario alle famiglie ad esempio sulle necessità di “sostegno allo studio”.

• Estensione possibilmente a tutte le classi del progetto “quotidiano in classe” (con cui si tende ad avvicinare i giovani alla lettura comparata dei quotidiani al fine di sviluppare esperienze significative ed efficaci per l’acquisizione di competenze chiave per lo sviluppo personale, la cittadinanza attiva, l’occupazione).

• Un'ulteriore tematica che sta a cuore ai genitori, risulta essere quella della prevenzione della violenza di genere e della parità di genere, di cui al comma 16 della L. 107/2015, che chiediamo sia inserita nell'offerta formativa della scuola per sensibilizzare studenti, docenti e genitori. Altri temi segnalati più volte dai genitori sono la prevenzione del consumo di sostanze, la ludopatia e la conoscenza dei reati informatici (con incontri formativi sia per

ragazzi che per le famiglie), oltre al tema della legalità e della coscienza civica.

• Valutazione dell’introduzione del “Progetto di inclusione per uscite e gite” rivolto agli alunni diversamente abili (ed eventualmente estensibile anche agli alunni disagiati economicamente): costituzione di un fondo specifico nel bilancio scolastico per “spalmare” gli eventuali costi aggiuntivi per garantire la partecipazione del ragazzo a gite/uscite non solo sulla singola classe ma sulla intera popolazione scolastica, compartecipando comunque la famiglia alla spesa, come già presente in altre scuole.

Esaurito l’ordine del giorno, la Presidente comunica che della presente riunione e delle proposte emerse verrà redatto verbale, da inviare alla Dirigenza scolastica in tempo utile per le prossime scadenze del Ptof.

Ringrazia il Dirigente e tutti i presenti e dichiara chiusa l’assemblea alle ore 19,10.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.